Idea Pieroni stellare alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires

Lontanissima da casa, ma sempre vicina per chi la sostiene e la considera una della famiglia: non è bastato un oceano a dividere Idea Pieroni, impegnata alle olimpiadi giovanili di Buenos aires, dai compagni e amici della Virtus CR Lucca che per alcune ore in questo weekend sono rimasti con gli occhi incollati agli schermi per seguire la prestazione della giovanissima saltatrice barghigiana nella gara più importante della sua rapidissima carriera sportiva. E ci piace pensare che, in questa come in altre occasioni, l’affetto e la vicinanza del team biancoceleste abbia potuto fare la differenza per Idea la quale, al primo anno nella categoria allieve, è arrivata dove nessun altro atleta biancoceleste era mai arrivato in 40 anni di storia societaria. Pur con tutte le difficoltà e le pressioni dovute al contesto infatti, Idea ha saputo difendere egregiamente la maglia azzurra mostrando una progressione palpabile tra gara1 e gara2: se venerdì sera infatti la sua prestazione, complice probabilmente l’ansia da debutto e le avverse condizioni atmosferiche, non è andata oltre i 1,70m, la nostra portabandiera ha saputo approfittare dell’innovativa formula olimpica che prevede due gare a distanza di alcuni giorni per recuperare concentrazione e motivazione, andando ad esibirsi in gara 2 con un ben più soddisfacente 1,76m. Un debutto olimpico più che esaltante per la saltatrice barghigiana che ha gareggiato da pari a pari col meglio della atletica leggera mondiale, riuscendo ad esprimere un livello tecnico elevatissimo nonostante il fatto che si sia trovata a competere con atlete anche di un anno più grandi, con tutto quello che ne consegue sul piano fisico e psicologico. Per questo non possiamo che emozionarci per il decimo posto (su 16 paesi in gara) ottenuto in classifica finale, frutto di una media tra i risultati di gara1 e gara2, segnale tangibile dello straordinario talento di Idea e del lavoro impagabile dei suoi preparatori atletici Luigi Cosimini e Vinicio Bertoli, che siamo sicuri riusciranno nei prossimi anni a portare la giovane saltatrice del vivaio dei Marciatori di Barga ancora più in alto in ogni senso. Pare inevitabile infatti, anche solo guardando la sua storia sportiva dell’ultimo anno, prevedere un futuro radioso per Idea: nel corso dell’ultima stagione infatti i suoi risultati tecnici sono stati in aumento rapido e costante, portandola ad affermarsi in gare via via più importanti e prestigiose. Vale la pena ricordare qui la medaglia d’argento italiana ai campionati italiani outdoor di Rieti, il titolo tricolore conquistato ad Ancona in febbraio ai campionati individuali invernali e, appena alcuni mesi fa, il quarto posto strappato ai Campionati Europei Allievi/e di Gyor dove Idea, la più giovane saltatrice in gara, aveva stupito col suo impressionante 1,79m superato al primo tentativo. Uno straordinario talento naturale che ci rende orgogliosi di indossare la maglia biancoceleste e che dimostra quanto la Atletica Virtus CR Lucca dopo 40 anni sia ancora capace di emozionare.

Lascia un commento