A Porcari sorge il Gt Quarter Horses e Pony club

Chiara Galeotti, originaria di Villafranca in lunigiana, ha da poco aperto insieme al suo compagno Andrea,un maneggio a Porcari. E ce lo presenta: “Ci troviamo in un’area verde nella zona industriale in quel di Porcari. Il maneggio si chiama Gt Quarter Horses e Pony club! Ospita cavalli da gara, in ritiro dopo una vita sportiva, puledri, fattrici e cinque bellissimi pony! Siamo due ragazzi appassionati di cavalli dalla nascita! Andrea è un ex allenatore di trotto, tantissime vittorie e una grande scuderia alle spalle, maniscalco per passione e grande intenditore di cavalli! Chiara monta a cavallo dall’età di tre anni e dopo aver praticato con diversi successi varie discipline americane (tra cui il titolo italiano nel 2004 in Western Pleasure e Hunter Under Saddle) ha deciso di girare il mondo (America, Cina, Brasile partecipando anche a due mondiali nel 2011 e a inizio anno 2018 in Brasile) per imparare le diverse tecniche della disciplina del Barrel Racing (disciplina nata in America dalle donne che, mentre i loro mariti partecipavano ai rodei, si sfidavano in pazze corse attorno a tre barili) della quale quest’anno è diventata campionessa regionale toscana con la sua Cavalla Delite Two.

 

“Da poco – prosegue Chiara – hanno aperto il loro centro al pubblico, dove si tengono lezioni di equitazione americana base per grandi sui cavalli e per piccini sui loro simpatici pony. Ritengono infatti che per un piccolo grande cavaliere sia necessario un piccolo grande cavallo… cavaliere all’altezza del cavallo e viceversa. Il rapporto con l’animale, la cura, la manualità nella gestione dell’animale, delle attrezzature e dei giochi che verranno fatti a cavallo, il ritmo attraverso il lavoro del bimbo sul pony prima da solo e poi in gruppo, il confronto, il gioco, la sana competizione, la socialità e la responsabilità di un animale… di questo e molto altro è fatto il mondo dell equitazione e soprattutto quello dei pony, sul quale si base buona parte del loro lavoro. Ovviamente il tutto gestito da Chiara che ha conseguito non solo esperienza, ma anche, a livello pratico, importanti brevetti che le permettono di insegnare in modo sicuro e professionale. Si parte dalla pura attività ludica per poi sfociare, per chi se la sente, nella vera attività agonistica sempre nel rispetto dell’animale e della sua salute fisica e mentale”.

 

Lascia un commento